testata testata testata testata

News

Tutte le news

17/05/2019

LIM BAY CHALLENGE: a perfect weekend of races!!!

Adventure Race di 65 km al sabato e trail in orientamento di 25 km la domenica: questo il programma della trasferta croata dello scorso weekend che ho affrontato insieme ai miei soci Mario (Ruggiero) e Andrea (Villa) in preparazione delle competizioni outdoor che andremo a fare nei prossimi mesi (assente invece per motivi lavorativi la nostra “lady” Laure Caron). E insieme a noi un folto gruppo di italiani trainati dall’entusiasmo creato dal Nirvana Verde attorno a questo meraviglioso mondo dell’outdoor.

Adventure Race
In squadra con Andrea per il “Nirvana Racing Team”, questa era e verosimilmente sarà l’unica prova di Adventure Race che farò prima della gara di settembre. Si partiva da Vrsar (Orsera) con la frazione che soffro di più, la canoa: circa 7 km lungo la costa per raggiungere la bella Rovigno, dove io sono sceso per fare 3 punti in paese mentre Andrea si spostava con la canoa per recuperarmi dall’altra parte del borgo. Qualche problemi orientistico per leggere la mappa e capire come raggiungere un punto di controllo e tantissimi problemi a deambulare dopo poco più di un’ora passata a pagaiare. Ci dovrò lavorare un po’ su…
Risalito sulla canoa ultimo chilometro e mezzo prima di effettuare una transizione di corsa di circa 4 km lungo la costa: a questo punto penso fossimo attorno alla decima posizione o giù di li…
Si arrivava quindi ad un rupe che andava scesa calandosi dall’alto: non ho grossi problemi ad affrontare prove di questo tipo anche se ammetto che non sono ancora del tutto a mio agio… :-)
Arrivati in fondo si recuperava la mountain bike e via per una prova di circa 26 km dove, a parte un mio errore di direzione che ci ha fatto perdere 2-3 minuti, siamo andati moooolto bene riuscendo a portarci in testa alla transizione prima della parte di trekking/corsa. Per la cronaca durante la MTB abbiamo superato anche la fortissima coppia del “Team Sloveno Intersport di Adventure Race”, vincitrice lo scorso anno, che stava riparando la catena e che fino a quel momento ci precedeva di qualche minuto …
Dopo il ristoro partiti per circa 8 km di corsa, sempre utilizzando la carta 1:25000 con equidistanza 10 m: anche qui siamo filati belli lisci senza alcun tipo di problema e con un ritmo di corsa ancora buono.
Si arrivava quindi ad un ulteriore transizione, dove ci si divideva per trovare 5 lanterne di corsa utilizzando una carta da MTB-O al 10000.
Siamo usciti da questa prova con circa 15’ di vantaggio sui secondi, la coppia mista sempre facente parte del forte team sloveno (mamma mia che “tora” la ragazza!!!) , pronti per l’ultima sezione di MTB che ci avrebbe portato al traguardo di Vrsar. Nonostante le quasi 6 ore di gara, avevamo ancora energie per spingere a tutta sulla Mountain Bike: abbiamo quindi valutato di evitare stradine e sentieri più corti ma più rischiosi prediligendo invece scelte più larghe su asfalto, e questo alla fine ha pagato in quanto abbiamo incrementato il vantaggio sugli inseguitori tagliando il traguardo dopo 65,5 km in 6 ore e 41’.

Nel dettaglio queste le varie frazioni:
Canoa 8 km + Orienteering 1,5 km + Canoa 1,5 km = 1h53'
Corsa 4 km = 25'
Calata su roccia = 17'
MTB 26 km = 2h2'
Corsa 8,5 km =58'
Orienteering 3 km = 23'
MTB 12 km = 43'

Certamente una grande soddisfazione per me e Andrea vincere una gara del genere, se non altro per la tranquillità con cui abbiamo gestito sforzo fisico e orientamento. L’altro verso della medaglia è che comincio ad avere consapevolezza di quello che effettivamente mi aspetterà a settembre quando saremo in gara nell’”Adventure Race Croazia”, tappa mondiale del circuito di Adventure Races (ARWS), su una distanza però decisamente maggiore…
Quest’ultima gara è stata infatti poco più che un riscaldamento rispetto ai 450 km che dovremo affrontare a settembre a Zadar… Ho ancora davanti qualche mese per prepararmi al peggio!!! ;-)

Trail in orientamento
Il meteo non dava scampo: avevano previsto pioggia e acqua è stata, dall’inizio alla fine… La gara prevedeva un trail in orientamento di 25 km, scala 1:25000 con equidistanza 10 m (la stessa del giorno prima) e partenza in massa. Si è deciso con Mario e Andrea di approfittare dell’occasione per fare un allenamento di squadra, e dopo aver domato il cavallo pazzo Ruggiero, così è stato fino alla fine. Abbiamo corso veramente bene e forte per tutto il tempo: solo qualche piccola indecisione qua e la, ma in generale una gran bella prova di Team.
Abbiamo alla fine tagliato il traguardo abbracciati e felici, consapevoli che la strada intrapresa è quella giusta. A soli 5’ è arrivato il forte sloveno classificato secondo nel multisport, atleta che reincontreremo a settembre in Croazia!

Classifiche
Fotografie

Ora pronto per il prossimo weekend di orienteering nazionale: a breve al via nelle due gare di Coppa Italia alla Vigolana (TN)!!!


Commenta

Firma:


test
 

Sponsor


Passione per lo sport ma soprattutto per chi pratica sport.



EthicSport® è un brand italiano leader nell’integrazione sportiva.



Azienda leader nel campo delle calzature e dell'abbigliamento tecnico per gli sport di montagna!


Contatti

facebook   mailto